La star di Golden State Warriors Klay Thompson è tornata in Cina, il che significa che è tempo che #ChinaKlay ritorni di nuovo sui social media.

Thompson ha fatto un’altra visita in Asia orientale in collaborazione con il suo marchio sportivo cinese Anta, che sponsorizza l’atleta della NBA. Dopo che Thompson ha fatto il giro dei social media questa volta due anni fa, il sempre virale Klay ha ricevuto una bambola di peluche da un fan in Cina.

Il peluche è del personaggio di Spongebob Squarepants Patrick Star – la stella marina che ha una strana somiglianza con Thompson.

Thompson ha un debole per diventare virale, probabilmente a causa della frequente copertura televisiva nazionale che i Guerrieri hanno negli ultimi cinque anni. Aiuta quando Golden State attraversa i playoff della Western Conference e raggiunge cinque finali consecutive della NBA.

Con l’aumentare del profilo multimediale di Klay, aumenta anche la capacità dei fan di usare il tre volte campione NBA come scherzo su Internet.

Due estati fa Thompson era in Cina e ha provato a schiaffeggiare mentre cercava di impressionare i fan riuniti.

Da allora “China Klay” è stato coniato, esprimendo le buffonate fuori dal campo del Thompson talvolta dalla faccia di pietra. Quando non è in campo, Klay tende ad allentarsi. Thompson ha accettato volentieri il dono del giocattolo, forse riconoscendo come gli utenti dei social media hanno fotografato la sua faccia sul personaggio dei cartoni animati.

Thompson ha strappato il suo ACL nel decisivo Game 6 delle finali del 2019 contro i Toronto Raptors. Sarà messo da parte a tempo indeterminato mentre il due volte MVP Stephen Curry condivide il backcourt con un nuovo volto: una volta la guardia All-Star D’Angelo Russell.

Nonostante l’infortunio di Klay, il prodotto dello Stato di Washington ha firmato un contratto massimo di cinque anni con il franchising durante l’estate.

Topics #Golden State Warriors #Klay Thompson